VIII Congresso Nazionale, Modena
Interactivity and Technological News

Il CLU presenterà un innovativo progetto formativo dedicato agli specializzandi di tutte le scuole di specializzazione, nominato “Progetto Donatello” diventerà una “Scuola Permanente” del CLU.

Cari Amici,

dal 17 al 19 Settembre 2020 L’Associazione Urologi per la Calcolosi – CLU (Club della Litiasi Urinaria)- ha organizzato a Modena il suo VIII Congresso Nazionale.
Il programma di questo evento sarà caratterizzato dalla presentazione delle più recenti novità tecniche e tecnologiche nel trattamento della calcolosi e dell’endourologia.
Il CLU presenterà un innovativo progetto formativo dedicato alla calcolosi “dalla diagnosi al trattamento” e sviluppato sul tutto il panorama nazionale. Tale progetto verrà dedicato agli specializzandi di tutte le scuole di specializzazione, nominato “Progetto Donatello” diventerà una “Scuola Permanente” del CLU.

Oggi un nuovo entusiasmo viene rappresentato dalla evoluzione nello studio delle immagini: lo studio tridimensionale, la stampa 3D ed infine la realtà aumentata e/o gli ologrammi. Alla luce di queste novità saranno previste specifiche letture che ci permetteranno di capire come e quando queste evoluzioni nell’imaging potranno migliorare la nostra pratica clinica.
Numerosi esperti nazionali ed internazionali, nell’ambito della calcolosi e della endourologia, saranno ospiti e relatori e non mancheranno i workshop dedicati agli argomenti “Hot Topic”. Proprio durante questi momenti verrà dedicato uno spazio alla interattività con il televoto.
Il coinvolgimento della platea rappresenterà un valore aggiunto alle relazioni degli esperti.

La chirurgia in diretta, eseguita presso l’Ospedale Hesperia di Modena, sarà come sempre un valore aggiunto al Congresso.
Sicuri che il format del nostro Congresso, improntato sulla praticità e la chiarezza del messaggio, sarà ancora una volta “il punto di forza” del CLU, vi aspettiamo con entusiasmo a Modena che, con le sue bellezze architettoniche e culturali, sarà un’ottima cornice per la realizzazione di questo magnifico evento.

Antonio Celia e Paolo Ferrari